Il weekend














Sono già tre giorni che non nevica. Non solo, c'è uno splendido sole. Sono allegro! Che ero già convinto che ci avessero mandato il diluvio universale sotto forma solida. "Noè, costruisci un gatto delle nevi!". Io mi ero già preparato al peggio e avevo stivato in cantina delle cose per sopravvivere all'inverno: scatolette, cibi liofilizzati, settimane enigmistiche, cubi di rubik, film di Kubrick, libri e una ragazza che ho rapito apposta per tenerla lì per la compagnia. Ora è uscito il sole e l'ho liberata, che non è che mantenere una schiava sia economico.

Sole sole sole sole per cosa?Per avere più luce mentre si lavora, mica per goderselo. Così siamo passati da due metri di neve a due metri di pratiche sulla scrivania. Sai che grosso passo avanti. Ho provato a buttarci sopra il sale, ma non è servito. E ora mi tocca pure mangiare una pastasciutta insipida.

Forse la soluzione migliore è cambiare lavoro. Perchè il lavoro del vicino è sempre più verde e minchia quanto guadagnano. Loro non hanno mica tutti 'sti problemi che c'ho io. E vivono felici. E si sono anche comprati la macchina nuova. Quelli si che stanno bene!
Si, farò il lavoro di quelli lì. Anche se quelli lì dicono che vorrebbero fare il mio.

Ma la cosa positiva è che siamo vicini al finesettimana. E allora farò delle cose incredibili questo finesettimana. Col sole che c'è poi! Spacco il mondo. Ho dei programmi che...

No, non ho programmi, ma improvviso. Come al solito. Per esempio, per svagarmi, potrei andare a staccare la spina a Eluana. Mentre tutti sono lì che si scannano sul si o sul no. Arrivo io fischiettando e ZAC! Vediamo che succede. Li lascio tutti di stucco. Ma magari manco se ne accorgono, talmente sono lì che discutono. E non si sono nemmeno accorti che fuori ha smesso di nevicare e è uscito il sole. E il sole cambia il modo di vedere le cose.

Eh, si. Finalmente arriva il weekend..non vedo l'ora di staccare la spina!

L'altro sesso














Dicono che io mi lamenti dell'altro sesso.
Ma io non mi lamento affatto dell'altro sesso.
Solo delle persone che lo possiedono, questo altro sesso.
E di come lo gestiscono.

Peraltro non di tutte. Alcune lo usano come arma di ricatto, altre per scopi promozionali, altre ancora per scopi e basta. Alcune credono di averne il monopolio mondiale, altre che sia sacro come il graal e quindi intoccabile. Altre lo concedono in pegno in cambio di un passaggio in Porsche o di una settimana a Monaco. Altre ritengono sia soggetto a usura e quindi lo elargiscono con parsimonia. Altre ancora lo spacciano per usato poco ma poi scopri che hanno tirato indietro il contachilometri. Altre ti garantiscono che ne sei l'unico fruitore e invece se approfondisci emerge che ti ritrovi con una multiproprietà. Altre, più subdole, ottengono lo stesso effetto usandolo come un boomerang: periodicamente ti abbandonano per farne fruire anche ad altri, ma poi tornano di nuovo da te. Così sono in pace con la coscienza. Altre te lo fanno solo annusare. Altre te lo fanno intravedere.
Purtroppo quelle serie che ti nominano loro unico curatore sono sempre più rare.

Ma non ho perso la speranza di trovare la donna della mia vita. Ormai ho rinunciato a guardare dietro gli angoli, e ho lasciato la vecchia cicciona con cui mi ero messo perchè era dedita alle scommesse clandestine sui combattimenti tra galli. Io mi occupavo dei galli. Tagliavo loro le ali e li sottoponevo a torture e a trasmissioni televisive con Vittorio Sgarbi per incattivirli prima della gara.

In realtà di potenziali donne della mia vita ne incontro frequentemente. Ad esempio 'sto weekend ne ho incontrata un'altra. Lavora in un bar sulle piste di sci di Pila. Mi sono innamorato di lei mentre la guardavo in quegli occhi da cerbiatta e lei mi diceva con voce suadente "Sono cinque euro e settanta". Anche il mio amico che era lì con me si è innamorato di lei. Ma abbiamo dovuto scappare che eravamo di fretta.

Però ti voglio ringraziare, meravigliosa ragazza con gli occhi da cerbiatta e quelle tette di una perfetta rotondità planetaria. Perchè così abbiamo materiale per farci le seghe almeno per una settimana. Col mio amico ci siamo organizzati di non farci le pippe contemporaneamente pensando alla stessa persona, che è brutto perchè poi si accavallano i pensieri. E quindi ci siamo dati degli orari. Tipo lui se la fa dalle 9.00 alle 9.15 e io dopo. Bisogna essere organizzati nella vita. Anche quando l'altro sesso è solo in forma immaginaria.

Non si scherza su queste cose!














Se guardate Facebook dopo soli due giorni di assenza dal sito, scoprirete milioni di inviti a applicazioni inutili o quiz assurdi, tipo "Che imperatore romano sei?" o "Se fossi un tipo di sanitario, quale saresti?".
Che poi per me la risposta a entrambi sarebbe "vespasiano".

Gli inviti alle cause poi sono incredibili. E' pieno di gente che risolve i mali del mondo facendo il club su facebook. "Salviamo l'Averla Piccola dall'estinzione", piuttosto che "Diciamo no alla caccia sconsiderata alla Passera scopaiola". Entrambi peraltro uccelli passeriformi ma di comportamenti molto diversi tra loro.

Ma chi se ne frega delle cause sociali.
Non è che basta iscriversi alla causa su facebook per salvare il rondone saltimpàlo dai cacciatori o per fare finire improvvisamente la guerra israelo-palestinese..

O credete davvero che un giorno qualcuno di Hamas entrerà in Facebook e dirà.."Toh, ci sono 3.485 smanettoni internet-dipendenti che per farsi belli con gli amici e per dimostrare che sono delle persone sensibili, aderiscono alla causa Diciamo basta alla guerra nella striscia di Gaza. Ma si dai, c'hanno ragione, mi hanno convinto, basta guerra. Adesso richiedo l'amicizia a Olmert e mando anche un poke a Sharon"

Venerdì scorso una tizia mi invita alla causa
"Fermiamo le stragi del sabato sera".
Io ho commentato sotto:
"Giusto, spostiamole al lunedì".
l'avessi mai fatto. Gelido commento di lei:
"non si scherza su queste cose".

Ha ragione, ho pensato. E' brutto scherzare sui sabati sera. Adesso mi invento qualcosa di divertente sull'eutanasia.

Ora torno a lavorare. Che è anche lunedì ed il lunedì mette sempre tutti di malumore.
E poi questa sera è anche prevista una strage.

La Dottoressa Budweiser














Buongiorno a tutti. Sono la Dottoressa Budweiser e sono la nuova tuttologa di questo sito. Sono a vostra disposizione per rispondere a qualunque domanda, anche a quelle di cui non volete sapere la risposta. Posso anche darvi risposte di cui ignorate la domanda.
Come questa:
"meccanorecettori".

Quindi non esitate a sottopormi i vostri dubbi, sarò lieta di aiutarvi.

Ma iniziamo subito con un quesito di un lettore.

"Gent.ma Dott.ssa Budweiser, in caso di guerra nucleare, l'elettromagnetismo prodotto dalle bombe termonucleari potrebbe rovinare le mie cassette video?
Pistillo 86"

Caro Pistillo 86. In caso di guerra termonucleare, ci sono buone probabilità che il tuo videoregistratore venga disintegrato insieme a casa tua, ai tuoi parenti, alla tua città e a te stesso.
A questo punto poco importa se le tue videocassette vengano o meno smagnetizzate perchè non ci sarà più nessuno a guardarle.

Inoltre le videocassette non esistono più da alcuni anni. Sono state bandite da un editto reale dell'ottocento perchè i video di Cristina D'Avena (già esistente all'epoca) erano considerati sovversivi.

Ti consiglio di comprare i DVD che quelli non si smagnetizzano. Così potrai assaporarti da tranquillo lo scoppio della bomba atomica con dei begli occhiali da sole addosso, una coca in mano e un secchio di pop corn. Consiglio: usa una crema solare di protezione superiore alla 30. Molto superiore. E dopo essertela spalmata, chiuditi in un bunker.

Statisti(che) e statali














Ieri ho guardato le statistiche di 'sto pessimo blog, e mi è saltato all'occhio un visitatore "eccellente", guardate qua:



Presidenza del Consiglio dei Ministri.Hahahaha
Quando l'ho letto sono caduto dalla sedia dal ridere perchè i casi sono due:
  1. Il signor Berlusconi Silvio invece di lavorare al progresso del paese, perde tempo a leggere le puttanate che scrive il sottoscritto Fulmicotonato. Oddio, magari qualche buona idea ce la ricava anche.
  2. Qualche statalone della presidenza del consiglio, invece di lavorare alla manovra anti-crisi, manovra il mouse per cazzeggiare in internet come noi normali contribuenti. Ma dov'è Brunetta quando serve????Va a lavurà!Che se guardate bene in elenco c'è anche uno dell'INAIL!
A proposito di cazzeggiatori, oggi e domani sono via a farmela bene. Nel frattempo potete anche vandalizzarmi il blog. Tanto dopo aver dato dei cazzari agli statali di cui sopra, me lo faranno chiudere.

In compenso lunedì (se questo sito esisterà ancora) vi presenterò la Dottoressa Budweiser.
Non mancate!

Preti volanti













Da qualche tempo viene assegnato il Darwin Awards 2008, il premio (alla memoria) per le morti più stupide e assurde. La filosofia del premio è bella, perchè è assegnato a chi migliora il patrimonio genetico umano rimuovendosi da esso. Conosco gente che prima o poi lo farà.

Di italiani in classifica ce ne sono sempre. Qualche tempo fa c'era un tizio che si era fatto motosegare una gamba per ricevere i soldi dell'assicurazione, ma l'idea non è stata grandiosa.

Quest'anno il vincitore del premio è andato al prete volante, tal padre Adelir Antonio De Carli, il sacerdote brasiliano che cercava di battere il record volando appeso a mille palloncini. Nel video lo vedete al decollo. Il prete è sparito in cielo e non è stato più ritrovato. Oltre che per battere il record, l'iniziativa era anche a scopo benefico per finanziare un rifugio spirituale per camionisti (no, davvero!).

Ho anche molto apprezzato un'insegnante di chimica della Bulgaria che ha buttato via in un tombino i resti di un esperimento di laboratorio. Ma le sostanze hanno fatto reazione e il coperchio del tombino e' esploso decapitandola.

Qualcuno di voi si vuole candidare per 2009?

Pennellate di Ibrahimovic

Mi è sfrecciato accanto un furgoncino con una scritta:

Decorazioni IBRAHIMOVIC.

O il calciatore ha improvvisamente deciso di fare l'imbianchino. O più probabilmente l'imbianchino ha deciso di farsi il calciatore sulla fiancata del furgoncino perchè è un tifoso dell'inter.

All'inizio ho pensato che era un'idea stupida mettersi un nome così. Ma invece no. Perchè io ora mi ricordo come si chiama la ditta. Questa è pura strategia di marketing!
Se mi avesse sfrecciato vicino un banale "Decorazioni Bianco Angelo" mica l'avrei cagato.

Dietro l'angolo














Da piccolo, guardando i cartoni animati, mi ero convinto che avrei incontrato la donna della mia vita sbattendoci contro girando l'angolo mentre andavo a comprare il pane, come in Kiss me Licia.
Non so poi se Mirko stesse andando a comprare il pane o il sashimi, visto che era ambientato in Giappone.

Poi magari a incontrare gente dietro gli angoli, uno pensa che sia amore e invece è un calesse.E incontrare un calesse dietro l'angolo non è che sia troppo salutare. E forse nemmeno tanto probabile nel 2009. Potrei però incontrare un pullman dell'ATAC, che è peggio ancora.

Finalmente l'altro giorno è successo. Ma la persona che ho incontrato dietro l'angolo era una vecchia cicciona alta 1,40 che svoltando mi ha dato una zidanica testata nella vescica.

Ho detto ok, la donna della mia vita dev'essere per forza questa.
Così ora esco con 'sta vecchia cicciona.

Contro il destino non si può far niente.

Mettiamoci una croce sopra














Sta menata dello scontro tra atei e credenti comincia a stufarmi...ma non avete proprio niente da fare?Andate tutti a lavorare,vaaaa!

Comunicazione di servizio: il Medioevo è finito più di 600 anni fa. Forse non ve ne siete accorti.

Gli atei se ne escono col bus con lo slogan per provocazione.
E tutti i bigottoni ci cascano in pieno con polemiche varie. Da ultimi 'sti storditi dei Cristiano Riformisti che oggi han tappezzato Genova di manifesti dementi (e ABUSIVI), questi:










Ma andate a lavorareeeeeeee. Che poi ci stupiamo che il PIL è a -2%!. Per forza, con tutta sta gente in giro a fare cose inutili!

Spero che almeno vi facciano pagare la multa, quella per l'affissione di cazzate su suolo pubblico. Almeno lo spot ateo è carino. Ma che vuol dire "dio esiste, anche gli atei lo sanno"?Se sono atei sanno il contrario. Vabbè, l'importante è...crederci!

Facciamola finita. Io risolverei così la cosa: farei fare un bello scontro frontale tra il pullman ateo e un pullman di pellegrini, così ci leviamo il fastidio e vediamo chi vince e se i morti vanno davvero in paradiso o no.

De sindrome infermierinae














Oggi voglio trattare della Sindrome dell' Infermierina (altrimenti detta sindrome della Crocerossina), visto che ho amiche che continuano a cadere vittima di questa annosa patologia.

Definiamo prima la terminologia utilizzata:
  • La Poveretta: è la ragazza affetta dalla sindrome
  • Lo Stronzo: è l'oggetto delle attenzioni della Poveretta. Ovvero l'elemento scatenante della sindrome

Sviluppo del fenomeno.

La Poveretta di solito è una ragazza carina e a modo, dolce come una meringa ricoperta di melassa e che conduce una vita tranquilla e spensierata.
Ad un certo punto della propria esistenza, si imbatte in uno Stronzo.
Prima o poi tutte le Poverette incontrano il proprio Stronzo, venendone irrimediabilmente e fatalmente attratte.

Lo Stronzo è caratterizzato da forti disturbi della personalità e problemi relazionali. Con tratti narcisistici, pulsioni a primeggiare e manie di protagonismo. La sua espressione tipo: "Ma te chi cazzo sei?", per capirci. A volte è anche drogato. Se poi è un alcolista e violento, meglio ancora. Se poi gli piace anche mangiarsi lo stipendio nei videopoker o al casinò, allora è il top!

Basta che lo Stronzo e la Poveretta si incontrino e scatta il colpo di fulmine: "E' sicuramente l'uomo della mia vita" pensa lei con aria sognante. "Questa me la trombo" pensa lui guardandole il sedere.

Di solito, a causa del carattere impossibile dello Stronzo, gli amici della Poveretta la abbandonano gradualmente, non sopportando la presenza di lui.
Lo Stronzo ha inoltre tatuata nel DNA la canzone Teorema di Ferrandini: "prendi una donna, trattala male.." rivista però in chiave peggiorativa. Non lo fa apposta, semplicemente usare la Poveretta come punchball (fisico e psicologico), è il proprio modo di esprimersi. Oltre i rutti.

Le cause.

Sostanzialmente, la vita spensierata, alla Poveretta dopo un po' viene a noia, e così ella cerca uno scopo nella vita, e magari anche un po' di complicazioni e incontrando lo Stronzo, intravede in lui una soluzione.

Quello che scatta nella testa della Poveretta è uno strano circolo vizioso autolesionistico in cui lei si autoimpone queste due falsissime convinzioni:
  1. lui cambierà
  2. sarò io a farlo cambiare, col mio aiuto potrà diventare una persona normale
Ma la Poveretta in realtà sa benissimo che 1. lui non cambierà mai perchè non ne ha la minima intenzione, e perchè 2. se poi lui cambiasse -> non sarebbe più Stronzo -> La Poveretta non avrebbe più uno scopo nella vita

Ora..mi sono chiesto quali siano le motivazioni che spingono la Poveretta a buttarsi in un rapporto marcio di questo tipo, perchè quello di trovare una ragione di vita da sola non basta. Perchè se così fosse, la Poveretta potrebbe andare ad esempio a togliere il catrame dalle ali dei pinguini con Green Peace. Almeno i pinguini non picchiano (a parte quelli di Madagascar).

Le mie ipotesi sono queste due:

  1. per masochismo (ci godo se mi tratti male) e soprattutto
  2. per farsi compatire (me tapina..lui è tanto cattivo con me e mi tratta male..)
Allora, care Poverette, sono stufo delle vostre lamentele e che mi veniate a raccontare che il vostro lui vi tratta come delle suole delle scarpe e voi siete taaaaanto tristi..infermierine belle: mi avete rotto le palle!

Quindi avete queste due possibilità: a) lo lasciate e smettete di lamentarvi. Oppure b) non lo lasciate e smettete di lamentarvi (perchè è chiaro che vi piace).

Vi garantisco che da solo ce la può fare senza di voi. Ci sono gli assistenti sociali per questo.

Comunque adesso, visto che l'essere Stronzo ha questo fascino irresistibile sulle ragazze (perchè la sindrome dell'infermierina comunque fa parte del patrimonio genetico femminile, chi più chi meno), da un po' di tempo sto simulando turbe psichiche e vizi insopportabili, riscuotendo vari consensi tra le signorine.

Ad esempio l'altro giorno ho simulato una sindrome di Tourette mentre ero in compagnia di una ragazza, mettendomi a urlare all'improvviso "Puttana troia!" senza motivo. Gli altri visitatori del museo delle icone sacre mi hanno guardato male, però in compenso quella sera la Poveretta, per farsi perdonare del MIO comportamento mi ha preparato il tiramisù. L'ho ringraziata dicendole che faceva schifo così lei, per farsi perdonare di nuovo, mi ha dedicato una notte di sesso estremo. Talmente estremo che è entrato Rocco Siffredi a chiedere se poteva prendere appunti.

Adesso, per il mio prossimo esperimento psicologico, sto guardando su ebay se riesco a trovare una frusta.

Realità

Sono stufo di guardare la televisione, tanto ormai si vedono solo cose finte. Tg inclusi. O i reality che di realità hanno ben poco. Personaggi scelti per la loro stranezza, messi in un ambiente assurdo e stimolati da situazioni improbabili per fare audience... e circondati da telecamere in modo che non si comportino in maniera spontanea.

Oggi ho deciso, invece della televisione mi guardo un altro elettrodomestico.

Ad esempio un frigorifero.

Mi siedo lì, lo apro e lo guardo per un po'. Almeno so che le pere che vedo sono reali.

Non come quelle di Victoria Silvstedt.

Editoriale














Ciao stronzi!

L'altr'anno (questa parola bi-apostrofata mi è sempre piaciuta) che scrivevo cose (semi) serie non mi cagavate. Quest'anno che scrivo vaccate: boom di accessi. Beh, si vede che questa è la strada da seguire, la mia vocazione da cazzone internettiano non la posso certo ignorare.

Qualcuno è "vocato" per fare il presidente degli stati uniti (non molti), io politicamente non vado bene nemmeno a conquistare la Cita al Risiko. Per cui l'avete voluto voi..continuo a folleggiare, tanto sono preso bene. Sono preso bene anche dalle vostre sorelle, cercherò di folleggiare anche con loro, mentre voi siete distratti a leggere questo blog idiota.

Già che accedete, commentate pure. Sono graditi anche commenti acidi, sarcasrici e insulti..tutto quello che volete tranne darmi del "Brunetta", che quella invece è una cosa che mi crea scompensi intestinali e spasmi incontrollati del sopracciglio destro.

Un salutino...
ah, lunedì pubblicherò un post che è un'attenta analisi psico-patologica su di un tipo di comportamento femminile abbastanza diffuso. Non vi anticipo niente, ma alcune persone di sesso F a cui l'ho accennato sono già in crepitante attesa "perchè resta che anche io ci sono caduta. E bla bla bla". "Bla bla bla"sta per tutta una serie di valutazioni femminili che non sono stato a a sentire perchè ero troppo intento a guardare le tette della mia interlocutrice.

Ciao tesori belli, passate un buon weekend e cercate di non impastarvi su un pino silvestre scendendo a velocità smodata con gli sci dopo esservi farciti lo stomaco di VOV caldo. (come invece farò io, brindando alla vostra salute. E a quella delle vostre sorelle.)

Tilèt














[Avvertenza: Prima di leggere questo post, consiglio di tenere a portata di mano uno o più dei seguenti oggetti, a vostra scelta:
  • un pezzo di ferro da toccate, se è un ferro di cavallo meglio ancora (non è il caso di tenere a portata di mano tutto l'animale, ma se ce l'avete... siete a cavallo)
  • un cornetto napoletano (li vendo anche già collaudati)
  • un quadrifoglio (ora con la neve sono difficili da trovare, ma se frugate tra le pagine della Smemo di vostra sorella,magari ne trovate uno secco, oltre alle foto dei Tokio Hotel )
  • una coccinella rossa (viva, sennò non serve)
  • i vostri testicoli, se ne siete provvisti (uomini o donne che siate. Sia nel senso di provvisti che di sprovvisti.)
Vi siete attrezzati?Bene. Ecco il post: ]


In piemontese i "tilèt da mòrt" sono i manifestini funebri. Se avete in programma di morire o siete già morti, potete generare qui il vostro tilèt personale. O quello dei vostri amici. Poi così glielo potete spedire per fini benefici. Infatti sappiate che il turbinio d'aria generato dal loro toccamento di palle repentino avrà degli influssi positivi sull'effetto serra.

Se poi doveste avere dei dubbi sulla data della vostra morte, ve la dico io. Vi genera anche un bellissimo e utilissimo certificato di morte, con cui potrete godere di svariati vantaggi economico-fiscali dovuti al vostro nuovo status di salma.

Ho sentito invece che in un comune vogliono istituire dei manifesti simili per i nuovi nati. Il tilèt da vivi!L'idea è carina. Se poi un bambino nasce morto: due tilèt.

Voglio fare anch'io una proposta: dei manifesti per i malati. Tipo che in questi giorni mi sono preso il raffreddore: ecco, lo pubblichiamo in un manifestino, con foto e tutto.
"Il Fulmicotonato è raffreddato dal 10 gennaio 2008. I familiari ne danno il triste annuncio."

Sembra una fesseria, ma invece è utile. Nei paesini succede spesso la seguente situazione.
Prendete ad esempio un tizio che si rompe una gamba cadendo in giardino.
A causa di una specie di telefono senza fili di pettegolezzi che rimbalzano tra il parrucchiere, il panettiere, il giornalaio e il macellaio, dopo un po' di passaggi quello che si è solo rotto la gamba, per i paesani è invece ufficialmente morto dissanguato dopo che è stato sbranato da una muta di coccodrilli ammaestrati fuggiti dal Circo Togni.

Nel 2007 ho avuto in un incidente in moto e c'era già gente che chiedeva dal verduriere quand'era la mia messa di settima. Ma, come disse Mark Twain, le notizie della mia morte sono state un po' esagerate.

Per ora. Aggiungo io per la precisione.

Infatti da una scrupolosa ricerca che ho condotto personalmente, è emerso un dato impressionante. Sembra infatti che quasi il 100% delle persone tenda a morire durante il corso della propria vita! Una percentuale altissima! Il dato è allarmante.
Pare che solo una volta, circa 2000 anni fa, un tizio l'abbia scampata. Ma sto verificando, in realtà credo si tratti di una leggenda metropolitana (quando ancora le metropoli non esistevano, peraltro).

Però da un'altra mia ricerca ho avuto un dato invece molto confortante. Sia per me che per voi che state leggendo. Infatti ho appurato che fin ora, né io né voi non siamo mai morti. Speriamo perciò di riuscire a mantenere in eterno questo trend positivo.

Legami affettivi

Non sopportate più la vostra ragazza? Legatela!

Se non sapete come fare, c'è un delizioso videocorso di Donna Moderna (Donna Moderna mi fa sempre ribaltare dal ridere) che vi spiega come fare.

La sconsiglio come pratica sessuale perchè a fare tutti 'sti nodi marinai ti passa la voglia.
E poi che gusto c'è a scoparsi un salame?!

Casa e Chiesa

Nuova affermazione del Vaticano.

"Bisognerebbe dare uno stipendio alle casalinghe"

ha dichiarato il cardinal Ennio Antonelli, mentre spolverava il crocifisso in canonica.

Botti [s,f,pl.] di botti [s,m,pl.]














A Capodanno per festeggiare ho usato un po' di materiale pirico.

Tra cui un rotolo di "carta scoppiettina".

C'erano anche dei sacchetti Cuki da gonfiare e da fare scoppiare con le mani.

Qualche miccetta.

Raudi, Palloni di Maradona, una Testa di Bin Laden, un Razzo Taricone, una Finanziaria 2009, una Testata di Zidane, qualche bomba a mano, missili Qassam e Katiuscia, uno Scud, qualche testata Cruise a lunga gittata (per far sapere anche a chi è lontano che stiamo festeggiando) e una bomba atomica che faceva un fungo a forma di Obama.

Però ho un problema.

L'unica cosa che mi è avanzata è un mazzetto di quegli stecchini che li accendi e li tieni in mano e fanno le scintille bianche. Non so come si chiamino ma creano subito l'atmosfera del brindisi: appena li accendi si mettono tutti a intonare "Vorrei cantare insieme a voi in magica armonia...".

Ora devo decidere come smaltirli. Ho pensato a queste ipotesi:
  1. Farli brillare in cortile. Per questo servirebbe l'aiuto della protezione civile e dei pompieri perchè dovrei sgomberare il quartiere come quando trovano una bomba della seconda guerra mondiale. Sfollati e tutto, tendopoli da allestire: troppo casino.
  2. usarli per fabbricarci delle mine da mettere in giardino contro i ladri. Uhm..no, questo lo escludo subito.Primo perchè poi sarebbe problematico tagliare l'erba senza venire uccisi o perlomeno orrendamente mutilati. Peggio di quando ti scappa il decespugliatore. Secondo perché sarebbe uno sterminio di gatti che salterebbero nel prato come il pop corn in padella, in un tripudio di frattaglie, pelo e vibrisse.
  3. smontarli e usare le polveri da sparo ricavate come combustibile del missile usato da Amauroto per spedire su Plutone i propri Pensieri Fissi Monomaniacali. Così si risolverebbero (temporaneamente) i suoi problemi psicologici e (definitivamente) i miei problemi ecologici di smaltimento rifiuti esplosivi
  4. piantare tutti gli stecchini accesi intorno alla mia macchina e sfrecciare simulando una stella cometa. (Che immagine poetica). Già mi immagino gente che mentre passo esprime inutilmente dei desideri. O quello che dice "Le giuro, signor carabiniere, sono stato superato da una stella cometa!" "Certo, certo... soffi qui dentro per cortesia". O potrebbe anche capitarmi di venire inseguito in autostrada da tre Re Magi su cammelli al trotto.
  5. usarli come pericolosissima arma, e dichiarare guerra alla Svizzera. Voglio vedere cosa fanno le loro alabarde contro i miei potentissimi stecchini scintillanti!Non ce li aveva nemmeno Jeeg Robot d'Acciaio!
  6. non trovando il cassonetto della raccolta differenziata dei petardi inesplosi, fare finta di niente e buttare tutto nei normali rifiuti solidi urbani, per vedere di nascosto l'effetto che fa quando esplode. Al limite si può poi seguire in televisione i dibatti tra scienziati che cercano di dare spiegazioni logiche su come ci sia finito un camion tritarifiuti Merlo in orbita intorno alla Terra

Peso (i)netto














Mi sono pesato la testa sulla bilancia.

E' successo che eravamo in un bar-pasticceria, dove ti vendono anche paste sfuse quindi hanno questa precisissima bilancia elettronica messa lì su un bancone. Ci butto sopra una mano mentre la cameriera non guarda e scopro con gioia che pesa alcuni etti.

Decido allora di pesarmi la testa.
Era presente anche una mia amica (la stessa delle zone umide) che mi dice: "Se lo fai ti do 5 euro".

Detto fatto, mi corico con la testa sul piatto della bilancia canticchiando "Il mio cervello non pesa un kilo...".

Scopro subito la mia inettitudine ad autopesarmi perché purtroppo da quella posizione non riesco a leggere il display. E i miei amici sono troppo impegnati a dirmi di levarmi di lì che nessuno di loro l'ha letto, così ora non so quanto pesi la mia testa.

Che poi è difficile da calcolare perché bisogna tenere conto del peso del berretto che indossavo e fare la tara.

Anche se, a pensarci bene, la tara alla testa ce l'ho e mica me la posso levare.

Santi Bernardi

Qui continua a nevicare.
Ho deciso, mi prendo un cane San Bernardo. Metti che venga travolto da una valanga passeggiando in via Roma. Così il cane mi dissotterra. Gli carico la fiaschetta col mojito.

Anzi prendo due cani s.bernardo così mi dissotterrano più in fretta e mi portano il chupito: in uno ci metto il rum e nell'altro la pera!

Brutta sorpresina














Ho aperto l'ovetto Kinder e ho avuto una grossa delusione. Hanno modificato lo storico guscio giallo di plastica che contiene le sorpresine.
L'anno fatto che è un pezzo unico, non più due pezzi.

Ora non si può più strizzarlo per sparare il tappo in faccia agli amici

Così se ne va una parte del divertimento.

Stupide norme sulla sicurezza!

Un giorno o l'altro, per la mania della sicurezza, dovremo andare a passeggiare indossando il casco, le scarpe antinfortunistica e due materassi, uno davanti e uno dietro legati insieme.
Che non si sa mai.

Cecità improvvisa

Ho un amico che a forza di farsi le pippe, all'improvviso è diventato Ceco.

Ora parla una lingua incomprensibile e non riesce a trovare lavoro in Italia perchè non ha il permesso di soggiorno.

Aiutiamolo.

Dance Dance Devastation














Qualche tempo fa, una tizia mi sfidò al Dance Dance Revolution, quel videogioco dove bisogna saltellare sulla pedana a tempo di musica.
Non l'avevo mai fatto e ho detto ok.

I videogiochi però sono infidi e così sbagliamo clamorosamente la selezione e impostiamo una velocità altissima.

Parte la musica a 200 battiti al minuto: tùz-tùz-tùz-tùz...tempo di appoggiare il piede sulla pedana e di chiedere "Ma io che devo fare?" che compare la scritta "GAME OVER".

Eccheccazzo! Durata della partita: 6 secondi netti.

Quattro euro buttati nel cesso uno per uno alla velocità di 200 battiti al minuto.
ciàf-ciàf-ciàf-ciàf

La prossima volta mi sfido col biliardo. Con quello perdo sempre miseramente, ma almeno le palle le faccio girare io a lui e non viceversa!

Happy Funny A














Oggi è l'Epifania che nonostante la parvenza inglese di cosa felice (happy) e divertente (funny), in realtà è famosa perchè tutte le feste si porta via. Con un bel colpo di scopa.

E meno male, che non se ne poteva più. Io odio quando ti impongono di fare festa. E' Natale: (Din don!) DEVI essere in pace col mondo. E' Capodanno, ti DEVI divertire. Si, certo, mi diverto anche...ma con la tensione dovuta al fatto che se poi non dovessi divertirmi, sarebbe una tragedia perchè avrei DOVUTO farlo!

Quindi anche divertendomi, in realtà mi diverto meno di quanto mi sarei divertito se non mi fossi aspettato di divertirmi...chiaro e lineare.

Certo, quest'anno mi è andata bene...ma quanti sono quelli che in realtà non si sono divertiti?Quante vittime delle feste natal-capodanniche non divertenti?

Finalmente tutto è tornato alla normalità e quando essere funny e happy lo decido da solo.

Oggi però ho scelto di essere befano.

Situazioni di Schrödinger














Innanzi tutto dovete sapere che voi, io, l'universo e tutto quanto siamo fatti di piccoliiiissime particelle.
Immaginate una particella piccolissima...ecco, quelle di cui parlo sono più piccole ancora!
Queste particelle funzionano in un modo un po' particolare, tanto che per uno che le osserva è difficile sapere cosa diavolo combinino.

Schrödinger, un simpatico fisico austriaco, per spiegare ai profani come noi il casino che succede quando un sistema macroscoprico interagisce col mondo magico delle microparticelle, inventa il paradosso del gatto nella scatola.

Ingradienti: un gatto, una scatola e una canottiera sudata.
Voi dovete avere l'accortezza di prendere un gatto sano e bello (rubate quello dei vicini, quando questi si distraggono), poi lo chiudete in una scatola insieme alla vostra canottiera puzzolente, usata in una giornata di trekking sulle Alpi Cozie oppure anche dopo un'ora di spinning, se non avete un'Alpe Cozia a portata di mano.

Voi che osservate la scatola non sapete se il felino sia vivo o morto per le esalazioni tossiche della vostra canotta, finchè non aprite la scatola. Quindi per voi osservatori della scatola, il gatto assume contemporaneamente lo stato di vivo/morto finché non aprite e vedete se è davvero vivo o se il vostro sudore schifoso è stato letale.
Il concetto filosofico dell'essere contemporaneamente vivo/morto fino a prova contraria mi piace un sacco.
Sembra una cazzata ma ci hanno fatto sopra un gioco televisivo. Pensate a quello che a "Affari tuoi" si trova con un pacco che per lui vale contemporaneamente 500.000 euro/un calcio nei denti!

Comunque, pensandoci, anche nella vita succedono varie situazioni in cui c'è questa doppia valenza. Ad esempio mi era capitato che avevo un'amica che era andata a fare un giro in montagna sul Bianco dove c'era stata una slavina..finchè non l'ho sentita è stata viva/morta come il gatto. Fortunatamente alla fine, quando ho aperto la scatola, era viva...

Ma senza andare sul tragico, anche quando non vediamo da un po' una persona, per noi questa persona assume la doppia valenza di single/sposato o impiegato/disoccupato o sano/malato o tanti altri. Addirittura possono avere più di due valenze!

Ora..non so se è capitato anche a voi, ma di alcune di queste persone non voglio sapere in quale degli stati felini A/B si trovino. Perchè ho paura di sapere sia che si trovano nello stato A che nello stato B. A volte credo che sia meglio non aprire la scatola e passarci vicino fischiettando facendo finta che non esista.

Faccio così perchè in realtà ho un grosso dubbio:
..e se la scatola fosse un pacco bomba?

Ruota vitale o mortale?

"La vita è una ruota che gira" si dice.

Si, l'importante è non farsi investire dalla stessa.

Un grazie e un vaffanculo














La scorsa settimana, visto che sono scesi metri di neve, ho avuto l'idea originale (idea avuta contemporaneamente a qualche altro migliaio di persone) di andare a sciare. Così, essendo sbarrata la via della Francia, sono finito mio malgrado a Limone Piemonte, che non mi piace per niente.
Visto il sovraffollamento e i parcheggi intasati, ho dovuto lasciare la macchina lungo la strada a un chilometro dalle piste.

Con lo strato di neve, non si capiva dove finiva la strada e dove invece cominciava il nulla, così a parcheggiare mi sono tenuto troppo a lato e sono finito un po' nel nulla con le due ruote laterali, affondando leggermente nella neve.
Poco male, sollevando la macchina di lato se ne esce.

Il problema era che ero con un amico, che da solo non riusciva a sollevare abbastanza la macchina. E quindi eravamo lì che armeggiavamo inutilmente.
Già eravamo pronti a passare lì la notte, o anche l'inverno chiusi in macchina in stile "Into the wild".

Poco dietro di me c'era parcheggiato un gruppetto di dementi col SUV, che ci osservavano con gli occhi di un panda, senza nemmeno concepire la possibilità di darci una mano. Ci guardavano con la faccia di quelli che "Toh, quelli sono in difficoltà. Io sono un figo perchè c'ho il SUV, mica mi pianto nella neve come quegli sfigati". Aiutarci non se ne parla.
Ormai sono sempre più convinto che se ti compri un mega SUV è per una questione di compensazione, perchè ce l'hai sicuramente piccolo.

Allora voglio fare una dichiarazione che non segue propriamente lo spirito natalizio...tanto il Natale è finito e quindi non sono più buono. Forse non lo sono stato nemmeno a Natale.

Cari SUVini della macchina dietro alla mia...andate cordialmente affanculo, che col vostro mezzo ci arrivate pure comodamente e in tempi brevi!

Invece, mentre eravamo lì a trafficare, sono apparsi dal nulla due ragazzi. Credo fossero rumeni, avevano un accento dell'est, ma non sono riuscito a capirlo. Anche perchè hanno detto tre cose: tira giù il finestrino, spingi, accelera. In tre secondi ci hanno dissotterrati e sono ri-scomparsi nel nulla..pazzesco!Meno male che c'erano, vatti a fidare degli italiani!
Solo che i due ragazzi sono scomparsi talmente velocemente che non abbiamo nemmeno fatto in tempo a ringraziarli.

Quindi, cari miei, vi ringrazio pubblicamente e vi devo almeno una birra!

Carburante ecologico umano














Un medico californiano, Alan Bittner, ha trovato un carburante alternativo ed ecologico per la propria auto e per quella della sua ragazza. In pratica siccome lui aveva una clinica dove facevano liposuzioni, utilizzava il grasso aspirato dai pazienti come combustibile.

Fa un po' schifo ma funziona. E i pazienti erano anche d'accordo a contribuire per l'ecologia. Non fosse che alcuni pazienti sono stati aspirati troppo e hanno avuto problemi di salute (si vede che il dottore doveva fare un viaggio lungo, hehehe). E'stata quindi aperta un'inchiesta.

Ora la clinica ha chiuso a Natale. Resta sul loro sito una lettera d'addio del medico. Che nel frattempo è andato all'estero (lui dice che è a fare volontariato).

Comunque ora lo sapete...se vedete qualcuno che vi si avvicina con aria sospetta, con una cannuccia in mano e una tanica nell'altra, fate attenzione!

Buon inizio!














...che chi ben comincia è a metà dell'opera!
(figurarsi quelli che a capodanno si fan saltare via tre dita con un petardo!)

Bilancio sull'anno vecchio: anche il bilancio emotivo quest'anno risente un po' della crisi mondiale, che ha toccato tutti i settori della produzione, compreso il settore emotivo.
Ma ciononostante mi sento di esprimere un giudizio complessivo positivo sul 2008: moderatamente godurioso.

Propositi per il nuovo anno: smettere di fare propositi per l'anno nuovo

Fioretti per il nuovo anno: essere più o meno come l'anno scorso. Anche se dovendo scegliere tra più e meno, forse direi di essere "più".
Ma meno dell'anno scorso.

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Archivio blog

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.