L'altro sesso














Dicono che io mi lamenti dell'altro sesso.
Ma io non mi lamento affatto dell'altro sesso.
Solo delle persone che lo possiedono, questo altro sesso.
E di come lo gestiscono.

Peraltro non di tutte. Alcune lo usano come arma di ricatto, altre per scopi promozionali, altre ancora per scopi e basta. Alcune credono di averne il monopolio mondiale, altre che sia sacro come il graal e quindi intoccabile. Altre lo concedono in pegno in cambio di un passaggio in Porsche o di una settimana a Monaco. Altre ritengono sia soggetto a usura e quindi lo elargiscono con parsimonia. Altre ancora lo spacciano per usato poco ma poi scopri che hanno tirato indietro il contachilometri. Altre ti garantiscono che ne sei l'unico fruitore e invece se approfondisci emerge che ti ritrovi con una multiproprietà. Altre, più subdole, ottengono lo stesso effetto usandolo come un boomerang: periodicamente ti abbandonano per farne fruire anche ad altri, ma poi tornano di nuovo da te. Così sono in pace con la coscienza. Altre te lo fanno solo annusare. Altre te lo fanno intravedere.
Purtroppo quelle serie che ti nominano loro unico curatore sono sempre più rare.

Ma non ho perso la speranza di trovare la donna della mia vita. Ormai ho rinunciato a guardare dietro gli angoli, e ho lasciato la vecchia cicciona con cui mi ero messo perchè era dedita alle scommesse clandestine sui combattimenti tra galli. Io mi occupavo dei galli. Tagliavo loro le ali e li sottoponevo a torture e a trasmissioni televisive con Vittorio Sgarbi per incattivirli prima della gara.

In realtà di potenziali donne della mia vita ne incontro frequentemente. Ad esempio 'sto weekend ne ho incontrata un'altra. Lavora in un bar sulle piste di sci di Pila. Mi sono innamorato di lei mentre la guardavo in quegli occhi da cerbiatta e lei mi diceva con voce suadente "Sono cinque euro e settanta". Anche il mio amico che era lì con me si è innamorato di lei. Ma abbiamo dovuto scappare che eravamo di fretta.

Però ti voglio ringraziare, meravigliosa ragazza con gli occhi da cerbiatta e quelle tette di una perfetta rotondità planetaria. Perchè così abbiamo materiale per farci le seghe almeno per una settimana. Col mio amico ci siamo organizzati di non farci le pippe contemporaneamente pensando alla stessa persona, che è brutto perchè poi si accavallano i pensieri. E quindi ci siamo dati degli orari. Tipo lui se la fa dalle 9.00 alle 9.15 e io dopo. Bisogna essere organizzati nella vita. Anche quando l'altro sesso è solo in forma immaginaria.

3 commenti:

SunOfYork ha detto...

mi sembra che per ora, con l'altro sesso immaginario, ve la stiate cavando egregiamente :)
Sun

Il Fulmicotonato ha detto...

Eh si, abbiamo anni di allenamento alle spalle.
E poi il sesso immaginario è meraviglioso. Ad esempio ti permette di poter continuare a fare sesso con la tua ex. Oppure con Manuela Arcuri.
Il fatto che poi le due persone coincidano, facilita le cose

Usagi ha detto...

per fortuna che la donna della tua vita l'hai trovata veramente... (un mese dopo)

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Archivio blog

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.