Paroleparoleparole














Parlare davanti a una persona è facile. A parte con Olindo Romano. Ma parlare a una telecamera è difficile perchè ti senti un cretino a dire delle cose a un pezzo di plastica e vetro che né annuisce né fa cenno di capire quello che stai dicendo.

Un Interlocutore veramente ottuso.

Oddio, poi in realtà nella vita capita di parlare agli oggetti, come ad esempio al PC. Ma non so se gli insulti contino come discorso. O all'auto "Forza, bella...parti!". Più di rado si dicono delle cose al forno a microonde piuttosto che al bidet. Una volta ci ho fatto un discorso filosofico con il bidet, già che ero seduto lì vicino, ma la porcellana vuole sempre avere ragione lei.
Se mi sono convertito al culto di Vishnu per due giorni, è stato per colpa del mio bidet.

Il messaggio detto alla telecamera viene però ascoltato da molta gente. Dove hai la sensazione di non avere un interlocutore, in realtà ne hai molti. Il frullatore è molto più discreto, se gli dici una cosa, la tiene per sé.

Scrivere sul blog è un po' come parlare alla telecamera. E' molto più facile scrivere una mail a qualcuno che sai che poi la guarda e ti risponde. Almeno con il classico "Ma che ti sei fumato??". Che se lo dice un tuo amico va bene, ma quando ti risponde così il responsabile dell'Ufficio del Catasto, preoccupa un po'.

Scrivere qua sopra sembra di buttare parole all'aria, invece poi due o tre temerari le leggono pure. A volte anche chi non dovrebbe leggere. Tipo la Finanza, l'Agenzia delle Entrate, i Nas, la Digos, la Polizia Postale, la Ministra delle Pari Opportunità e Silvio Berlusconi.

Ma fate i bravi, ragazzi, si fa per scherzare eh!
La pianta con la foglia a cinque punte che ho sul balcone mia mamma dice che è una varietà di stella di Natale. O sono io che l'ho detto a mia mamma, ora non ricordo. Invece il cadavere che ho nel congelatore non lo conosco neppure. C'è un tizio che mi ha affittato il freezer per tenercelo, dice che è uno che si è fatto congelare volontariamente. Per la finanza: gli ho emesso regolare ricevuta per l'affitto. Infine non ho mai detto che ho visto degli agenti della polizia postale ballare YMCA in tanga. Finora.

0 commenti:

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.