Beati gli ultimi?












Ero in una di quelle interminabili code a serpentina per una delle attrazioni di Mirabilandia. Vedo dietro di me quattro ragazzine che scavalcano tranquillamente due file, arrivano a me e dicono:
"Scusa, possiamo passare davanti?..c'è una nostra amica.." (che si trovava altre due file avanti, per un totale di 20 minuti di coda saltata)

Ho risposto loro:
"No, però la vostra amica vi può raggiungere qua, se proprio ci tenete a stare insieme.."
Mugugni vari..ma l'amica mica ci teneva poi così tanto a stare insieme a loro.

Avevano tutte una maglietta del Grest, ma non mi ricordavo che tra gli insegnamenti cattolici ci fosse:
"Fotti il prossimo tuo fino all'inizio della fila"

8volante












Oggi ho l'ascella che puzza di caprino stagionato. La giornata era talmente afosa che mi sudano anche i polpastrelli mentre scrivo, producendo un suono tipo "ciàc ciàc ciàc" invece del classico typetypetype di Snoopy.

Sono però contento, perchè mentre leggerete questo scritto io sarò sulle giostre, sempre che riesca ad evitare di essere imbottigliato come un cappero siciliano in autostrada. Infatti mi diletterò su montagne russe, macchine che ti sparano in aria con accelerazioni pazzesche oppure ti fanno precipitare e altre cose simili. Il tutto per provocarmi un meritato infarto dopo 'sti mesi di stress lavorativo.

Mi è sempre piaciuta questa cosa delle giostre, perchè la gente ama farsi male... ma per finta. Credo per una forma di finto masochismo. O perchè così possiamo dire "sono coraggiosissimo mi sono lanciato giù da un fiume su un tronco". Poco importa se in realtà il fiume è di vetroresina e il tronco aveva le cinture di sicurezza, è l'idea dell'affrontare un pericolo che piace.

Il vero coraggioso spericolato è quello che va al luna park con 4 bypass.

Menage à Troi[e]s












L'antica attività del leccare la figa è sempre stata una cosa piacevole per noi maschi, solo che poi uno diventa un po' anzianotto, magari ricco sfondato e così invece di leccarla direttamente, si può permettere di pagare una ragazza perchè la lecchi al posto suo. Magari nel "lettone di Putin".

Solo che poi 'ste grandissime troie, proprio perchè sono tali, decidono di spifferare tutto. E non ti puoi nemmeno lamentare per questo! Sarebbe come mangiarsi un gelato alla fragola e poi lamentarsi che avesse un retrogusto di fragola.

E' la dimostrazione che andare a mignotte non paga.
E lo sa bene anche il mio vicino di casa che, anche se con un budget molto più basso, la scorsa settimana ha pensato bene di schiantarsi in macchina mezzo ubriaco e con a bordo una che non era proprio del mestiere, ma che lo faceva per arrotondare. Infatti dall'incidente ne è uscita un po' arrotondata, ma viva.Lui invece no.

E l'epitaffio, ancora prima che sulla lapide, era scritto a caratteri cubitali in cielo come nel mitico Fantozzi: "Alcolista e puttaniere". Se avesse attaccato sul lunotto posteriore una scritta simile a quella "bebè a bordo" si sarebbe fatto meno pubblicità negativa.

Il fatto che abbia svoltato improvvisamente senza mettere la freccia, avvalora la tesi "un pericolo in meno sulle strade".
Come il vecchio rimbecillito sulla sua renault 5 con cui oggi stavo per fare un frontale perchè è entrato allegramente contromano in un parcheggio. Oltretutto guardandomi sorridendo con aria ebete. I vecchi bisognerebbe ucciderli da piccoli. Fortunatamente ogni tanto ci pensano da soli ad autoeliminarsi.

Lo so, oggi sono acido, si vede che è la stagione. Mi prenderanno a fare la pubblicità alla Ponti.

I pensieri degli altri












Ero al bancone del bar a gustarmi un cappuccino fuori orario quando percepisco un :
"Accidenti devo aggiungere dello zucchero al caffè perchè è amaro"
In fondo al bancone c'era un signore da solo che si sorseggiava un caffè.

Dopo un po' percepisco un:
"E' già tardi e i negozi stanno per chiudere.Devo andare altrimenti non riesco a prendere il pane"
In fondo al bancone c'era ancora questo signore da solo. Che finisce il caffè e si affretta ad andare alla cassa.

La rivelazione: RIESCO A LEGGERE NEL PENSIERO.

Allora mi sono venute in mente innumerevole applicazioni di questa mia nuova capacità, tipo vincere a Chi vuol essere Milionario leggendo nella mente di Jerry Scotti, oppure capire finalmente a cosa pensano le donne mentre guidano.

Oppure ancora provare a seguire i contortissimi ragionamenti del ministro Brunetta, anche se ho paura che la lettura del suo pensiero darebbe come risultato soltanto un rumore di fondo come la radio quando si sente male. Magari ci vuole il decoder.

Pensateci..sarebbe utilissima la telepatia. Si eviterebbe di farsi fregare.
Se poi tutti fossero telepati ci si capirebbe al volo e si eviterebbero un sacco di discorsi inutili, incomprensioni, litigate furibonde e il Grande Fratello.

Ma la verità è che Dio quando ci ha creati ci ha dato una scelta: o la telepatia o le braccia lunghe abbastanza per l'autoerotismo.

E' vero che non siamo telepati, ma di solito gli altri ragionano un po' come noi. E quindi che cosa pensino, la maggior parte delle volte è facile intuirlo. Ad esempio quando mi capita di tamponare la macchina nuova di un tizio o di gli fottergli la ragazza, posso percepire in modo chiarissimo cosa stia pensando.
(scusa Enzo. Per entrambe le cose.)

Comunque..ero lì che ragionavo male su tutte possibilità che avevo difronte con le mie nuove capacità telepatiche quando sento chiaramente il signore che, mentre usciva dal bar, stava bofonchiando qualcosa tra sé e sé.

Merda.

Era solo sto idiota che parlava da solo.
Anche stavolta niente Jerry Scotti.

Scritte nei posti sbagliati












Ieri sera ero in un locale e a un certo punto, a seguito di una birra media, sono dovuto andare in bagno dove ho trovato ad accogliermi il caro e vecchio vespasiano.

Subito sopra qualcuno si era sentito in dovere di appiccicare una scritta che diceva:
"Il futuro è nelle vostre mani"

Quello che però avevo in mano in quel momento non sembrava essere il mio futuro.
..o forse si?

Sparizione e riapparizione












Desapparecido. Squagliato. Disintegrato.
Dove è finito il Fulmicotonato?

In letargo. Perchè quando arriva l'estate, al contrario dei tassi, ghiri, ricci & company che ci vanno d'inverno, io preferisco andarci d'estate. Ma solo mentalmente. Il caldo mi inibisce il ragionamento e la produzione di testi bloggosi. Mi aggiro con lo sguardo vitreo e l'encefalogramma tendente al piatto, compiendo tutte le attività umane di base, ma non riuscendo a formulare una linea di pensiero che vada al di là di "Biiiirra" oppure "soooonno" oppure "ceeeeesso".

Zero idee. Vivo situazioni pazzesche ma non mi viene da macinarle, triturarle, imballarle e trasformarle in post. Perchè altrimenti mi suderebbero le meningi. Eppure questo blog è nato proprio lo scorso torrido agosto. Non capisco.
Si vede che le idee vengono a ondate anomale.

E' anche vero che mi sto dedicando a innumerevoli attività varie ed eventuali, svolte tutte insieme quali:
  • cercare di riemergere da un mare fluido, denso e appiccicoso di lavoro
  • scrivere su un altro blog (che tratta di cucito, ricamo, punto croce ed heavy metal)
  • grattarmi il sedere
  • partecipare a concorsi fotografici (anche se vincere non è tra i miei obiettivi)
  • dedicarmi agli sport estremi. Come il sonno no limitz e l'abbuffata extreme
  • e soprattutto fare delle cose per i matrimoni degli altri. Detesto i matrimoni, ti devastano il portafoglio e soprattutto tempo: il sabato del matrimonio, che potresti andare ad esempio al mare; le sere dove ci si riunisce per la preparazione di cazzate, scherzi e canti gregoriani; le ore perse nella fabbricazione dei suddetti scherzi.Tutto questo moltiplichiamolo per numero dei matrimoni (quest'anno sono quattro)...rimane libero un giorno che ti vuoi svaccare a casa e spararti un librone e/o fumetto e/o l'intera serie di Friends...giurato che appena ti siedi chiama una sposa "se mi puoi fare avere le foto che hai fatto, che le devo mettere nel book...".Ma si, mettitele nel book..

Dall'ultima volta che ho scritto, sono successe un sacco di cose. E' pure spirato Micheal Jackson. Che spero non si offenda se non sono andato al rosario, anche se non è da tutti i giorni vedere la messa per un ipocondriaco pedofilo sbiancato... parlandone da vivo.
A dire il vero comunque quella mossetta di toccarsi le balle facendo "Uh!" era bellissima. Ancora adesso lo imito quando passa il becchino in paese.

Ma perchè sono finito a parlare di Jacko? Adesso torno a grattarmi il sedere in attesa che mi venga qualche idea folgorante da bloggare. Che ora c'abbiamo di nuovo il nucleare e venire folgorati costa meno!

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.