(M)atto dal notaio













Mi hanno chiesto di fare da testimone a un atto dal notaio. Per un atto fulminato ci vuole il Fulmicotonato, devono avere pensato.

Si trattava di una donazione di una casa da parte di un signore e una signora francese ai nipoti italiani. Solo che la signora non c'era più tanto con la testa e così ho assistito al seguente dialogo (visto che sono stato testimone, lo riporto fedelmente):

Notaio - Allora, comincio a leggere l'atto..

Signora - Si si, siamo qui per questo!

N. - Si, infatti, dicevo...Io sottoscritto voglio donare..

S. - Oh, ma certo!...

N. - Basta, mi interrompe di continuo. Devo essere sicuro che la signora sappia cos'è venuta a fare. Signora, mi dica chiaramente cosa vuole.

S. - ...

Marito - Forza, diglielo che vogliamo donare la nostra casa in campagna ai nipoti!

S. - Certo, voglio donare la casa a loro due, siamo qui per questo!

N. - Non suggerite. Voglio sentirlo dire da Lei! Se non me lo dice chiaramente, mi rifiuto di firmare l'atto..... Signora, le faccio la domanda per l'ultima volta: Perchè è venuta qui? 

S. - Oh, insomma! Basta! E' ovvio: sono venuta qui per donare il mio cane!

1 commenti:

La Bla ha detto...

buahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuah!!!

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.