Inpatto con la civiltà occidentale













Sono tornato ieri da un viaggio in Giappone. Paese dove hanno manga e pupazzetti dappertutto e che quindi non sembrano seri. Ma che invece se devi prendere un treno alle 14.48 e devi salire sulla carrozza n.8 succede che, insieme agli altri giapponesi, fai una ordinatissima coda sul binario nel punto segnato sul pavimento. E alle 14.48 esatte arriva il treno e la carrozza n.8 si posiziona allineandosi con precisione millimetrica nel punto preciso dove devi salire.

Così funziona da quelle parti.

Oggi invece sono tornato alla civilissima Italia. Ho preso la Vespa per andare al lavoro. Sono arrivato in centro, ma sul parcheggio delle moto ci ho trovato un camion che si era messo di traverso con le quattro frecce accese.
Allora gli ho girato intorno e sono riuscito, a fatica, a parcheggiare sulle strisce per le moto.

Arriva il proprietario del camion e mi fa: "Scusa, non puoi stare qua"

Gli faccio pacatamente notare che veramente è lui che non può stare lì.

Mi liquida con un: "Scusa, ma la devi spostare, io devo scaricare"

Servirà qualcosa introdurre anche in Italia i pupazzetti e i manga?

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Beato te che viaggi così spesso!

Usagi ha detto...

io ho litigato con una che si è parcheggiata di traverso in mezzo alla piazzola impedendomi l'ingresso al parcheggio.
Le ho fatto i fari, le ho clacsato ma lei non si spostava. Era al telefono...
Così sono scesa dall'auto e sono andata a bussargli al finestrino. Lei mi ha mandato a cagare dicendomi di parcheggiare più avanti. lo avrei fatto volentieri se lei si spostava e mi faceva passare.
Comunque, ho insistito finchè non si è tolta dal passaggio.
in giappone non sarebbe successo mai... a parte il tassista che si era fermato sulle strisce ed è stato preso ad ombrellate da un vecchietto giapu che le stava attraversando...

Gwidien ha detto...

Prova con òa calciorotazione... è cinese, ma funziona benissimo con i camionisti

Lipesquisquit ha detto...

Curioso, il traffico e le sue implicazioni umanist-social-filosof-demoscopiche danno da pensare anche a me.

Vaniglia ha detto...

Non credo che servano i pupazzetti e i manga, l'ideale sarebbe fare un ricambio di gente. Portare in Italia i giapponesi e mandare in Giappone gli italiani. Così almeno facciamo respirare un po' sta penisola... Come la rotazione delle colture insomma, facciamo una bella rotazione delle culture et voilà!!!

Il Fulmicotonato ha detto...

Con un ricambio di gente, tempo un giorno e in giappone ci sarebbero shinkansen che deragliano, opere incominciate che si interrompono perchè i fondi vengono dirottati su mazzette. In compenso qui avremmo Lamu

Selene ha detto...

Almeno da voi ci sono le strisce. Addirittura per le moto.

frank ha detto...

ma non c'era anche lucho in giappone?

Il Fulmicotonato ha detto...

@ Frank
Ovviamente si. Deve finire di stilare il rapporto ai suoi successori!

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.