Terre-mito












Oggi su Facebook, tra le persone candide e di buoni propositi, circolava la seguente scritta, piena di buone intenzioni (che bello!). Copio e incollo:

VEDIAMO SE FUNZIONA VERAMENTE FB E SE LE BUONE IDEE ARRIVANO AI PEZZI GROSSI. 1) ANNULLIAMO IL MONTEPREMI DEL SUPERENALOTTO, CHE è QUASI DI 40 MILIONI DI EURO E DONIAMOLO A CHI NE HA BISOGNO IN ABRUZZO 2) RIMANDIAMO A CASA QUEGLI IDIOTI DI TUTTI I REALITY E DONIAMO I MONTEPREMI 3) INVITIAMO I POLITICI A DONARE I LORO STIPENDI DI APRILE (tanto non muoiono di fame) COPIA, INCOLLA E DIFFONDI.

Secondo me:
  1. giurato che appena annullano il montepremi, io vinco il superenalotto
  2. Si, e magari invece di rimandarli a casa, spediamoli direttamente a l'Aquila a ricostruire le case armati di cazzuola, già che ci siamo
  3. Voglio vedere se il "buon samaritano" che ha scritto questa frase donerebbe il SUO di stipendio...sono tutti finocchi col culo degli altri!
Al posto di fare tante belle proposte o scrivere cose così per fare bella figura con gli amici di Facebook, perchè non andate voi a scavare nelle macerie o fate delle donazioni coi VOSTRI soldi, invece di suggerire agli altri di farlo?

Io, essendo dichiaratamente cinico e menefreghista, e non essendo stato toccato dal terremoto non farò né una cosa né l'altra. Come del resto faranno anche quelli che su facebook scrivono nel profilo robe tipo"Un pensiero per i terremotati in Abruzzo".

Però loro sì che sono gente molto sensibile!

8 commenti:

lucid dream ha detto...

Magari chi ha suggerito tutte quelle belle pensate è come me:componente di una famiglia monoreddito che può contare solo su 1300 euro mensili e che non potrebbe rinunciarci senza condannare i propri figli al digiuno forzato.

ioshi ha detto...

Quello che mi piacerebbe capire è in che modo questo copia-incolla su Facebook (quand'anche fosse fatto da tutti gli iscritti!) dovrebbe raggiungere anche solo in parte uno dei tre scopi prefissi... è un'ingenuità totale, un'idiozia.

Se fosse per me non esisterebbe il Superenalotto (non ho mai giocato) e non esisterebbero i reality (non li ho mai guardati). Ma se anche tutti iniziassero da oggi a fare come, me questo non porterebbe un euro nelle tasche dei terremotati. A meno che la gente non inizi a donare di tasca propria (prendendo i soldi da dove meglio preferisce), come in effetti qualcuno ha fatto e sta facendo in questi giorni.

Io, al pari del nostro caro Fulmicotonato, ammetto di non essere tra questi.

arlette ha detto...

Io penso che tra i tanti con manie di protagonismo ci siano anche persone che, per quanto è loro possibile, cercano realmente di dare una mano. Sono consapevole che una piccola cifra non cambierà la vita a nessuno, ma se tutti ragionassimo cosi (o se usassimo come scusa la solita, e cioè che tanto i soldi non arrivano mai a chi ne ha realmente bisogno), non faremmo mai nulla...se ci immedesimassimo realmente per un attimo nelle persone che han perso tutto vedremmo quanto anche il piccolo gesto può aiutare,fossero anche solo 5 euro, poco più di un sorriso regalato senza aspettarsi nulla...

Il Fulmicotonato ha detto...

@lucid
Già, è quello che dico...si può provare empatia verso i terremotati, ma finchè non ci capita, i nostri problemi vengono comunque sempre prima

@ioshi
se non giochi hai un'alta probabilità di non vincere!

@arlette
Si certo. Ma se uno ci tiene a fare una donazione o a partecipare, lo dovrebbe fare in silenzio, non sbandierarlo ai quattro venti per dimostrare agli altri che lui è tanto buooono. O peggio, come succede su facebook, dove ci si limita a "essere virtualmente solidali con..". Che possono essere i terremotati, piuttosto "diciamo no alla mattanza delle foche", solo per pura ipocrisia, ma di fatto non si alza un dito per fare niente..

ioshi ha detto...

Sì, a non giocare la probabilità di vincere è zero, ma anche la probabilità di perdere è zero. Giocando è invece sempre più alta la probabilità di perdere che quella di vincere... e in effetti i concessionari del gioco fanno utili e non beneficenza!

;)

Rieccomi ha detto...

quoto ioshi e lucid dream, in particolare il terzo punto non mi sembra una boiata, davvero i politici, e i calciatori, e tutta una schiera di superfortunati, potrebbero fare a meno dello stipendio anche per più di un mese, e lanciare un appello non produrrà gli effetti desiderati ma quanto meno dimostra il malcontento del divario socioeconomico sempre più ampio... Io non bazzico molto su FB, l'ho solo usato per ritrovare degli amici di vecchia data, ma anch'io avevo avuto una mezza idea, e cioè lanciare un appello al Papa, che donasse l'8 per mille di quest'anno (intero, non solo una minima percentuale come fanno sempre) ai terremotati. Non credo che un appello del genere verrebbe accolto, ma potrebbe mettere la pulce nell'orecchio a quanti ancora credono che la Chiesa sia un ente che fa del bene.

francesca ha detto...

io ho fatto donazioni seppur piccole coi miei soldi, che poi sono quelli di mio papà perchè non lavoro ancora..perchè chiederlo ai politici? forse perchè guadagnano una marea di soldi senza fare un emerito cazzo e pigliarci pure per il culo?
io credo che tutti quelli che hanno scritto qualcosa sul terremoto su facebook siano rimasti colpiti in qualche modo dalla vicenda..sempre meglio di chi, come te, se ne infischia..

Il Fulmicotonato ha detto...

Francesca, svegliati...
Quanto pensi che "quelli che hanno scritto qualcosa" siano stati colpiti? Se ne infischiano esattamente come me, solo che è tanto bello scrivere qualcosa di carino per fare bella figura.

Fatti un giro su facebook oggi..i terremotati restano terremotati, ma quanti continuano a avere scritto messaggi di solidarietà? Passata la notizia, passata la moda!

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.