Indizi



In questi giorni sto provando la nuova e coloratissima (quasi allucinogena) versione beta di Windows Live Messenger. La potete scaricare qui. Dovete sapere che, come per gli altri prodotti Windows, c'è un posto in cui lasciare il vostro feedback. Cioè commenti e suggerimenti. In quello di Messenger, se andate a selezionare il tipo di feedback, nel secondo campo potete indicare cose del tipo "Ci sta qualcosa che non mi piace" o "Ci sta qualcosa che mi piace". Da questo piccolo indizio si deduce che forse forse gli sviluppatori di Messenger in Ialia sono napoletani!Hehehe
Ho segnalato che "ci sta qualcosa che non mi piace" e ho specificato che "ci sta qualcosa che non mi piace"non è propriamente italiano, vediano se le modificano. Altrimenti per la par condicio voglio l'MSN in piemontese. Un bel Messenger Bougianen!

Tabelle ministeriali for dummies



In questi giorni i bar sono stati obbligati a appendere le nuove tabelle ministeriali che dovrebbero indicare quanto si è uriachi. Non entro nel merito dell'utilità della cosa. Ma mi incuriosiscono i titoli dei giornali: "I giovani non capiscono le tabelle". Al TG fanno vedere le interviste a ragazzi che dicono cose tipo "Io non ce sto a capì gnente con tutti 'sti nummeri".
Allora, io mi chiedo se sia più comodo fare finta di essere ignoranti o se siete proprio ignoranti. Ma le avete almeno guardate 'ste tabelle del cappero?
Visto che non le capite, cari miei alcolisti, ho deciso di farvi un corso.

La tabella è divisa in due grosse categorie: uomini e donne. Ce state a capi' quarcosa? Dovreste riuscire a distinguere se siete uomini o donne. Nel dubbio, guardatevi nelle mutande.

Una volta capito questo, vi chiede se siete a stomaco pieno. Anche a questa difficile domanda dovreste essere in grado di rispondere. Se proprio non ci arrivate c'è una soluzione: mettetevi un dito in gola. Ecco: ora siete a stomaco vuoto.

A questo punto non vi resta che incrociare due dati. il primo è quello che state bevendo. Non potete sbagliarvi: guardate cosa avete in mano. Ancora non capite cosa c'è nel bicchiere? Provate a fare un assaggino..anche senza essere dei sommelier dovreste capire se è birra, vino o un mojito.

Bene ora non vi resta che un ultimo dato. Mettetevi le cuffie, questo è difficile. Dovete indicare il vostro peso. So che è un numero difficile da ricordare, addirittura di due cifre! Magari ce l'avete segnato nel portafogli. Bene, se incrociate il vostro peso con la bevanda che avete in mano, verrà fuori sulla tabellina un numerino con la virgola. Se nelle mani di bevande ne avete due, dovete moltiplicare per due il numerino. (moltiplicare significa fare la PER).

Cosa vuol dire il numerino? Questa elaborazione mentale impiegherà tantissimo i vostri neuroni, vi avverto. Se il numerino è maggiore (cioè PIU' GRANDE) di 0,5 vuol dire che state superando i livelli consentiti per guidare, quindi è meglio se andate a casa a piedi. O in ambulanza, a seconda di quanto avete bevuto.

Se non riuscite a leggere le tabelle, siete già ampiamente sopra la soglia dello 0,5.
Se invece non avete la macchina,fottetevene delle tabelline: cheers!

Ma c'è anche la seconda tabella che è carina. Descrive i sintomi dell'ubriachezza. Ad esempio c'è anche una descrizione dettagliata del mio comportamento all'ultimo Capodanno: compromissione della capacità di giudizio e di autocontrollo [sono sicuro: questo è solo il secondo chupito], comportamenti socialmente inadeguati [ehi..guardate come sono bravo col palo da lap dance!] linguaggio mal articolato [shcusa, mi passci il pampero?,grasscie], compromissione della visione, della percezione di forme, colori, dimensioni [vedo tuuuutto che gira. intorno a me come la omnitel..ma quanti siete!Avete tutti una faccia lunga].
Grazie alla tabellina ora so che ero tra 0,9 e 1,5. Figo!Tanto non dovevo guidare...ho comunque avuto dei problemi a parcheggiarmi sul letto.

Ma eccovi qua le mitiche tabelle (così potete studiare a casa e non arrivare impreparati al bar e fare la figura degli ignoranti con gli amici):

Lucho Meets Lucho



Sembrava incredibile che sulla Terra ce ne fosse un altro esemplare e invece il nostro Lucho ha incontrato un altro Lucho!E con lui ha fatto una jam session musicale. Ecco le foto dell'evento mentre i due suonano del punk alien jazz,un genere purtroppo ancora poco conosciuto sul nostro pianeta:


Lucho meets Lucho

Gli invisibili



Se siete appassionati di film, vi consiglio un sito che crea dipendenza e da cui riuscirete a scollegarvi a fatica. Ad esempio se un amico mosso a compassione stacca la spina del vostro PC. Si tratta di un sito di quiz cinematografici. Si vedono delle scene del film in cui sono stati cancellati gli attori, tipo uomo invisibile. E voi dovete indovinare il film in questione. Vi dovete registrare così salvate di volta in volta i vostri risultati. Ma sono centinaia..ve lo dico oggi così se non avete programmi per il weekend, ve lo impegnate tutto...
Allora, per lanciarvi nell'impresa, cliccate QUI.

La sagra del kitsch












Ho deciso di scrivere un post sugli oggetti di cattivo gusto in cui ogni tanto mi imbatto in giro per il mondo. Al momento gioco in casa. Oggi mi è arrivato da una ditta che fabbrica penne un campione di biglietto d'auguri da regalare a Natale ai clienti. Veramente orrendo. In copertina si vede una casa ottocentesca in stile inglese immersa nella neve con davanti una carrozza che passa. Il tutto con finiture dorate. Aprendo il biglietto viene fuori la stessa casa in versione tridimensionale e una scritta dorata "Tanti Auguri di Buon Natale e felice Anno Nuovo". Ma il tocco kitsch sta nel fatto che in tutto questo ci hanno incastrato una penna con inciso sopra il nome della ditta, bucando la copertina del biglietto per farcela stare. Così la penna sembra uno Scud iracheno posteggiato nella neve davanti a casa..delizioso. Un messaggio di pace natalizio!

Ma eccolo qua in tutto il suo splendore:


Trucchetto hacker










Ad agosto la questura di Bergamo ha ordinato a tutti i provider italiani di bloccare l'accesso a Pirate Bay, uno dei siti più famosi per la ricerca dei files torrent. Tra questi files c'è di tutto, musica, film, ebook...insomma quintali di cose interessanti che poi ci si scambia con il peer to peer. Il problema è che tutta questa roba non è fisicamente sul sito! La baia dei pirati è solo un tracker, un elenco di indirizzi su cui trovare questi files. E' come bandire una guida del telefono perchè sopra c'è anche l'indirizzo di alcuni pregiudicati. Che reato sarebbe? E' come bloccare google solo perchè ti reindirizza verso siti con contenuti illeciti. Insomma...il giudice italiano non ha capito bene il meccanismo del sito, i cui gestori sono stati infatti accusati anche in altri stati e poi puntualmente prosciolti.

Si,ma mentre è bloccato, come facciamo a vederlo?Il blocco è stato messo a livello di server DNS (quelli che convertono gli indirizzi da www.blablabla.it a numeri, per capirci) e quindi si può aggirare in vari modi. Tra cui usando un server proxy che maschera l'IP (in pratica metti baffi finti e occhiali mentre sei al PC e ti spacci per straniero..provateci ;), o usando la rete parallela Tor, che però vi occupa una parte della banda per farla girare. Ma vi insegno un rapido trucchetto per risolvere gli indirizzi usando un server DNS diverso da quello del vostro provider. In questo caso useremo quello di openDNS, che è una bomba.
Potrete così accedere alla baia e a tutti gli altri siti oscurati in questo modo, in modo diretto e senza farvi rimbalzare su computer stranieri come succederebbe con gli altri metodi che ho elencato.

Molto semplicemete.. con XP andate su Start-> pannello di controllo-> connessioni di rete -> andate sulla vostra rete LAN con tasto detro->proprietà -> selezionate protocollo internet (IP/TCP)-> proprietà-> Selezionate "utilizza i seguenti indirizzi DNS" e impostate così:
Server DNS preferito: 208.67.222.222
Server DNS alternativo: 208.67.220.220
E voilà...ora riavviate la connessione e potete accedere ai siti bloccati

Se il meccanismo non vi è chiaro o avete un altro sistema operativo, vi consiglio di andare direttamente su opendns, dove è spiegato bene tutto il procedimento. Se poi vi aprite un account è meglio ancora, ci sono un sacco di funzioni interessanti per rendere sicuro il vostro IP e altre cosette utili.
Buona navigazione!

Sei stato nominato!














Siamo a settembre e sta per iniziare il Grande Fretello n-esima edizione. Contemporaneamente si sta discutendo sulla modifica della legge elettorale "Porcellum", così chiamata perchè è stata definita "una porcata" dal suo stesso creatore, Caldroli.
In pratica funziona che le elezioni sono una presa in giro perchè tu voti un partito (altrimenti detto mucchio selvaggio) e poi al governo ci mettono chi piace a loro..uno del mucchio.
Ma cosa c'entra col Grande Fratello?
Beh, pensavo una cosa. Visto il successo dei reality, perchè non introduciamo il televoto anche per il parlamento? Ogni mese si vota il politico che vogliamo buttare fuori dal parlamento perchè si è comportato male. Sarebbe una figata...la gente sarebbe sensibilizzata e seguirebbe con molto più interesse le vicende politiche, i parlamentari starebbero moolto più attenti a non fare cazzate e noi ci divertiremmo molto di più!Uno come Mastella sarebbe già a casa da anni!

Freddo pinguino











Quest'anno la stagione fredda mi ha preso alla sprovvista. Ero lì che fischiettavo tranquillo con le maniche corte e i pantaloncini quando di colpo è arrivata la ventata gelida dell'inverno. Non autunno, proprio inverno alla faccia di quelli che dicono che non ci sono più le mezze stagioni. Anche le stagioni languono. E così ho dovuto coprirmi con quello che avevo a disposizione: sette strati di maglie leggere una sull'altra a cipolla, visto che quelle pesanti sono ancora seppellite in qualche armadio in solaio. Non ho ancora iniziato a fare il lavoro di archeologia per recuperarle. Che poi quando si cerca un vecchio maglione, saltano fuori delle sorprese tipo maglie comprate a una svendita che erano state rimosse dalla memoria.
E'bello farsi le sorprese da soli! Come quando nelle tasche di una vecchia giacca si trovano dei soldi che si erano dimenticati l'anno prima. E esclami: toh che bello..oggi il cappuccino me lo offre il me stesso dell'anno scorso! Diciamo che l'unico anno che non mi ha fatto piacere trovare i soldi dell'anno prima è stato quando c'è stato il cambio con l'euro... ste diecimila lire ce l'ho ancora lì..

Comunque deep impact col freddo! Io divido l'anno in due stagioni: estate e inverno. L'inverno inizia con la festa patronale del paese che ha sempre coinciso con l'inizio della scuola. Una festa che è sempre stata malinconica. Da piccolo andavo sulle giostre pensando già alla reclusione forzata nell'aula delle elementari da lì a poco. Una violenza psicologica su un bambino! Ancora ora quando vedo le autopiste penso alla reclusione...maledetti traumi infantili!

Bon,adesso devo trovare un modo di scaldarmi. Visto che non si può ancora accendere il riscaldamento perchè la regione decide per legge quando inizia a fare freddo, cercherò soluzioni alternative tipo sotterrarmi sotto un multistrato di piumoni o dare fuoco a qualche vecchio mobile. Ho in cantina un comodino in orrendo stile anni cinquanta che secondo me fa al caso mio

Yes comment














Oggi faccio una valutazione sociologica sul blog. Internet è spaziale. E ti può anche capitare di diventare un fenomeno mediatico in un giorno. Se scrivi un articolo su un giornale o un libro, prima di avere un riscontro sul pubblico ci vuole molto tempo. Ad un post invece la reazione di chi lo legge è istantanea, tramite i commenti.

Dai commenti mi sono accorto di una cosa incredibile, in particolare relativamente a questo post. Ho scoperto che alcune persone non capiscono cosa sia l'ironia. E' un concetto che esula dalla loro comprensione. Proprio non ci arrivano. In quel post ho fatto lo stereotipo del camperista, di come lo può vedere dall'esterno un "automobilista incazzato" alla Joele Dix, per intenderci. E..pazzesco! Molti mi insultano non capendo assolutamente l'ironia della cosa, leggete i commenti, sono magnifici!

A questo punto mi chiedo se questo dipenda da una questione di cultura o semplicemente di genetica...come essere daltonici e non distinguere il rosso dal verde. L'argomento è interessante, ci si potrebbe fare sopra una tesi. E' da capire se si tratta di una tesi di sociologia, psicologia o di medicina!
Non oso pensare a quello che dicono i commentatori a Daniele Luttazzi!!

Fabello.it














Sono stufo delle previsioni meteo che toppano regolarmente. E' la solita vecchia storia, che con anni di sviluppi tecnologici non è cambiata. Ti dicono che fa sole e poi invece piove o viceversa. E uno non sa mai come regolarsi. Il top poi sono quelle che recitano frasi del tipo: "tempo variabile". Oppure "nuvoloso con tendenza al variabile". Ma che cos'è la tendenza al variabile?La variabilità alla potenza? Ragazzi, se non sapete proprio se farà bello o brutto, ditelo: previsioni per domani "non ne abbiamo la più pallida idea" e come simbolo un bel punto interrogativo sulla cartina.

Poi non so se avete mai fatto caso al TG3: sono incredibili. Il venerdì io aspetto con trepidazione il meteo per programmarmi il finesettimana. Al Telegiornale delle 14 trasmettono invece il meteo del pomeriggio stesso e al massimo della sera. Ma ragazzi...per sapere che tempo sta facendo adesso me la cavo da solo: basta usare windows, le finestre! La maggior parte delle persone non abita in un bunker antiatomico...costretti a guardare il TG3 per capire se fuori c'è il sole. Ma la cosa carina è che sbagliano anche così! Ieri mi annunciano: "Oggi pomeriggio pioggia". Dalla finestra splendeva un sole caraibico...che poi mi vengono anche i dubbi"Se la tele dice che piove sarò io che mi sto sbagliando!

Ma a parte questa lunga premessa, volevo parlavi di questo. Avevo intenzione di fare un sito meteo tutto mio: fabello.it. Dove trovate una bella cartina dell'Italia con sole dappetutto.
Fissa.
Oggi:sole. Domani:sole. Tra un anno: sole.

Questo sito avrebbe diverse caratteristiche interessanti:
  • Sarebbe super ottimistico, così uno lo guarda e parte allegro
  • Statisticamente ci azzeccherebbe più o meno come un sito meteo vero
  • Quando volete convincere i vostri amici a uscire con voi e quelli trovano regolarmente scuse del tipo "ho guardato le previsioni e danno diluvio universale".Voi girate loro il link a Fabello.it e non potranno rifiutarsi di uscire!

(e poi se proprio piove si va tutti al ristorante e si rimedia la giornata)

Le gommose alle fiere














In questo periodo c'è la festa patronale e sono arrivate le giostre in paese. Come in tutte le fiere e e i luna park che si rispettino, c'è sempre il colorato e invitante banchetto delle caramelle gommose. Costano un onesto euro e 50 all'etto. Ma poi ti danno la paletta e il sacchetto (stessa attrezzatura di quando esci col cane), e finisce regolarmente che lo riempi troppo e quando lo butti sulla bilancia arrivi a spendere mille euro. Solo che mica puoi dire che non le prendi più, visto che nel frattempo hai mescolato almeno 20 qualità diverse di caramelle!

Io sono sempre stato un drogato delle gommose (come di qualunque altra cosa che contenga zuccheri concentrati in abbondanza) e mi considero un Haribo-dipendente.
Alle fiere, le gommose sono lì, in scatole aperte e si aromatizzano in tutte le feste e le sagre in cui vengono portate. Ma io non so resistere e le compro comunque. L'ultima volta le mie gommose alla fragola sapevano di tartufo, formaggio, cartone, porro, legno, cinghiale affumicato e avevano anche un leggero retrogusto di fragola

Parlare in generale














Mi accusano che continuo a generalizzare troppo.
A volte le generalizzazioni sono anche figlie dei luoghi comuni. Noi esseri umani, per semplificare, tendiamo a raggruppare mentalmente oggetti e persone, creando grosse categorie e aggiungendoci sopra una bella etichetta. Questo ci è anche di aiuto per salvarci la vita. Ad esempio, se vediamo una donna al volante ci teniamo a debita distanza di sicurezza. Il fatto che poi io sia stato stirato da un uomo al volante è solo l'eccezione che conferma la regola ;)

Le categorie di persone oggetto della generalizzazione non ci stanno mai, e rispondono puntualmente con questa frase: "Non è vero. Non si può generalizzare. Non siamo tutti così". Oppure "generalizzare è pericoloso". Oppure ancora: "ma vaffanc..."
In realtà faccio solo finta di generalizzare, proprio per prendere in giro lo stereotipo di alcune categorie o per provocare un po'.
E come diceva Alexandre Dumas figlio: "Tutte le generalizzazioni sono pericolose.Anche questa."
Qui di seguito ci sono esempi di pericolosissime generalizzazioni, da non usare MAI. Specie perchè toccano alcuni dei 5 argomenti taboo.

[Premessa doverosa per i duri di comprendonio e gli incazzosetti. Ironia è dire il contrario di quello che si pensa, quindi evitate scomuniche, attentati e querele, grazie]

Voi donne siete tutti uguali, e non avete il senso dell'orientamento. Noi uomini siamo fatti tutti con lo stampo e siamo tutti dei grandissimi bastardi. D'altra parte la donna è troia e l'uomo è cacciatore. E se l'uomo è Italiano sarà anche sicuramente caLciatore.

I preti sono tutti pedofili. I belgi sono tutti pedofili. Quindi per la proprietà transitiva i belgi sono tutti preti. Ma non tutti i preti sono belgi.

I giovani d'oggi sono tutti drogati, soprattutto quelli coi capelli lunghi, che sono anche tutti comunisti.

Le bionde sono stupide, le rosse focose, le ricce capricciose e le brune normali. Ma se una bruna fa l' infermiera sarà sicuramente porca, e se abita a Voghera farà sicuramente la casalinga. E se invece risiede a Bologna due sono le cose che sa fare bene, la prima sono i tortellini.

A proposito di mestieri, i commercialisti sono tutti ladri e i verdurieri disonesti. Commercialisti e verdurieri che sono reciprocamente clienti vanno in pari.

Tutti i neri in Italia sono clandestini, tutti gli slavi lavorano in nero, tutti i tedeschi si mettono i calzini con le ciabatte da spiaggia, con le quali picchiano neri e slavi perchè i tedeschi sono tutti nazisti.

Tutti i rumeni rubano, tutti i politici rubano, tutti rubano.

Poi ci sono le scontatissime generalizzazioni folkloristiche: tutti gli spagnoli sanno fare la paella e suonano le nacchere, mentre noi italiani siamo tutti mafiosi e amiamo la mamma, gli americani sono tutti grandi obesi, i nipponici tutti fotografi e i cinesi in Italia tutti ristoratori che parlano con la L.

E chiudiamo in bellezza con la madre di tutte le generalizzazioni, ci hanno fatto anche delle guerre: i musulmani sono tutti terroristi.

Bene, si potrebbe andare avanti all'infinito, ma mi fermo e faccio un fioretto.
D'ora in avanti, per non urtare le varie categorie, sostituirò la frase "Tutti i ... sono..." con "A volte può succedere che alcuni...siano..."

Non post














Oggi non pubblico nessun post perchè ieri, in accordo al mio manifesto di intenzioni, non ho avuto tempo di scriverlo perchè ero a fare cose molto più realistiche nel mondo reale.
Curioso. A pensarci ho appena scritto un post dicendo che non l'avrei scritto....
Beh, fate finta che questo post non esista. Mettete una mano sugli occhi e allontanatevi lentamente dal computer. Ecco bravi. Ora togliete la mano e fate anche voi "cose" nel mondo reale, che questo mondo elettronico è interessante, ma troppo povero di profumi, emozioni e terze dimensioni!

Discussioni in famiglia














A volte succedono delle cose che non si vedono nemmeno a Casa Vianello. Sabato scorso a Diano Castello(IM) un disoccupato di 39 anni ha dato fuoco al divano in casa dei genitori con i quali vive, per protestare dopo una lite scoppiata per motivi economici. Il padre (un 71enne pensionato), per punirlo, invece di chiuderlo nella cameretta, è sceso in cortile e gli ha fracassato la Punto prendendola a randellate con una mazza da cantiere.

Sembra che la sera la moglie del pensionato a letto abbia esclamato "In questa casa non succede mai niente. Che noia, che barba, che barba,che noia!"

Fonti:ANSA, Sanremonews

Abbuffé














Io adoro i buffet. Specie quelli dei villaggi turistici.Che vengono più propriamente detti abbuffet perchè la gente ci si tuffa peggio delle cavallette, nemmeno fossero a digiuno da secoli. Invece sono a digiuno solamente dal buffet precedente, qualche ora prima.

Appena entrati, il primo passo è conquistare il tavolo, usando dei segnaposti inanimati per tenerlo occupato (borse, maglie giacche a vento portate d'estate ai Caraibi apposta per tenere il posto) o dei segnaposti animati (gli amici, a cui si da poi il cambio con un gioco di squadra che nemmeno la nazionale contro l'Olanda).

Poi si passa alla fase di carico. Vince chi riempe di più il piatto. Giocare a Tetris da piccoli aiuta a incastrare i cibi in modo da ottimizzare lo spazio. La regola ferrea è che l'altezza raggiunta dal cibo caricato deve superare la larghezza del piatto.
Ci sono degli ingegneri edili (inteso dal latino edere, mangiare) che riescono a costruire nei piatti delle architetture autoportanti che ricordano molto la Sagrada Famiglia o altre opere di Gaudì. E tutto questo col solo ausilio di antipasti.

Una volta arrivati al tavolo e scaricato il prezioso carico si va a fare il secondo rifornimento: vuoi mai che ti freghino l'insalatina di sedano e noci che hai puntato prima e che ti piace tanto! Per sicurezza: 4 kg di insalatina sedano e noci.
Dopo essersi sfondati di antipasti, siccome si è pagato anche per il primo, tocca andare a esigere il primo che spetta di diritto, anche se in realtà lo stomaco sta già supplicando di risparmiarlo.Invano.
Per la pasta c'è la coda, servono loro quindi non si può stracaricare come con gli antipasti. In questa fase vince chi riesce comunque a farsi mettere almeno diversi assaggi di pasta.

Infine arriva la fase dolci.Per il dolce il posto c'è sempre. E se non c'è, lo si trova. In ogni caso riempire il piatto con almeno sei fette di torte diverse è obbligatorio: vince chi fa la composizione più artistica e colorata.

Di solito ai buffet mezza roba viene avanzata per effetto "occhi più grandi dello stomaco". Di quello che viene mangiato, metà è superfluo e un quarto è supersuperfluo. La roba che di solito viene abbandonata sui tavoli dopo un buffet farebbe piangere a dirotto una qualunque associazione umanitaria.
Guardando tutta sta roba sprecata prima di tornare in spiaggia, ti vengono un po' di sensi di colpa..ma per circa due secondi... "Eccheccazzo, per una volta che esco non starò mica a farmi di 'sti problemi"

Infortuni sul lavoro














Ennesimo caso di infortunio sul lavoro. E' ora di fare qualcosa! Domenica, il centrocampista del Milan Rino Gattuso, è caduto accidentalmente nel fosso della panchina sul campo di Gradisca, dove si stava allenando con gli Azzurri. Ha riportato una lussazione e diverse fratture al polso della mano sinistra anche se, fortunatamente, Marcello Lippi ha attutito la caduta col suo corpo.
E' ora di prendere provvedimenti contro questi incidenti sul lavoro dovuti alla noncuranza delle società sportive. Già si sta pensando a panchine foderate da materassi e di dotare tutti i giocatori di caschetto integrale e paragomiti, in modo che non si ripetano episodi di questo tipo!

Vicino becchino











Dovete sapere che il mio vicino di casa è un beccamorto (o 'sutrou' come lo chiamano in piemontese). "Operatore cimiteriale" per l'ufficio imposte. Un nobile ed antico mestiere che esiste più o meno da quando la gente ha cominciato a morire.

Potete capire com'è triste la vita del vicino di casa di un becchino. Mi sveglio la mattina di una luminosa giornata di sole, vado in cucina felice e ben disposto ad affrontare la giornata, mi accingo a fare colazione quando butto l'occhio alla finestra e lo vedo. Sta uscendo per andare al lavoro con il carro funebre tutto agghindato con variopinte corone e relative scritte viola e oro "I figli" e cose analoghe. Nel lanciarmi a fare l'istintivo gesto di corna con una mano e contemporaneo tastamento di attributi con l'altra, rovescio il latte della colazione. So che è inutile piangerci sopra, ma già la giornata comincia male.

Altri giorni invece arriva un anonimo camion bianco: è il "barista". Ovvero il fornitore di bare. Comincia a scaricare casse da morto e ad accatastarle in cortile. Scene che di solito si vedono in televisione a seguito di qualche grosso incidente aereo o disastro naturale. Non è il massimo della vista e ti obbliga a porti delle riflessioni sulla vita. Tipo: mannaggia quanta gente muore a Dronero! Oppure: certo che il lavoro a questo non manca mai!

C'è stato poi un giorno quest'anno in cui il mio vicino necroforo ha deciso di fare le pulizie di primavera, e far prendere aria alle stoffe che aveva in magazzino. Così ha buttato tutte 'ste coperte di vellutino lungo tutta la ringhiera di recinzione della casa. L'effetto era anche carino perchè erano tutte colorate: rosso porpora, bianco, azzurro. Sembravano normali coperte ma guardando meglio, dopo un po' ti veniva improvvisa l'illuminazione: sono-le-fodere-delle-bare. Oddio: mi viene da vomitare. Sparse per tutta casa. Poi per completare l'opera ha disseminato il cortile coi relativi cuscini coordinati. Dovete sapere che è importante fare prendere aria a degli oggetti da sigillare dentro casse da morto: vorrei mai che sapessero di chiuso!

Ma anche quando non si tratta di lavoro, il mio vicino beccamorto si esprime sempre in maniera pomposa (in senso funebre). Ormai gli viene naturale, ha in testa una parte del cervello che pensa in maniera becchinosa.
Ad esempio la casa.
L'ha rifatta con una facciata piatta che termina in alto con un timpano classico: ricorda molto l'architettura dei loculi. Ma il top è il giardino, formato da un bel prato verde inglese su cui ha disposto oggetti evidentemente recuperati da cimiteri. Oggetti di pietra su cui non sono andato a indagare. Ma la palma d'oro per il cattivo gusto la vince per un'enorme aquila di gesso che ha appoggiato sulla sommità di un pilone del cancello. Apertura alare: due metri. Praticamente un biplano parcheggiato su una colonna. Una roba che terrorizzerebbe anche i nanetti da giardino. Poi visto che non si notava tanto, l'ha anche verniciata di marròn cioccolata. Deliziosa. E siccome un po' di vernice era avanzata, l'ha usata per dare anche due spennellate al leone di gesso che troneggia in giardino. Mi viene da ridere tutte le volte che vedo sto leone cioccolata nel prato: adorabile!

Ora,a tutti questi elementi aggiungeteci lui, il becchino in carne ma soprattutto ossa. Che si aggira spesso in mutande e canottiera tra il leone negro e l'aquila...e il fisico non è proprio quello di Brad Pitt. Con l'espressione, che a forza di essere impostata in modalità "da funerale" gli si è bloccata così fissa sulla faccia.

Capite ora il mio dramma e la fobia che mi prende ogni volta che mi avvicino alla finestra nord di casa mia!

Via dei matti n.0











La foto non è capovolta...è proprio la casa ad essere ribaltata. Ma non per uno smottamento: è proprio nata così! Due costruttori polacchi, Sebastian Mikiciuk e Klaudiusz Golos, svegliati una mattina con la luna storta, hanno deciso di costruire questa curiosa abitazione a Trassenheide, in Germania. Anche gli interni, mobili compresi sono interamente rovesciati al contrario.
E io che mi lamento che a volte ho la camera sottosopra! L'abitazione capovolta è stata aperta giovedì ai turisti. Il problema è quello di convincerli a mettersi le ciabatte col velcro sotto e camminare a testa in giù!










Fonte: Il sole 24 ore

Mentalità Val Maira









Gentile turista che ti accingi ad avventurarti in Val Maira, ecco per te un piccolo vademecum che riassume la mentalità degli abitanti. Si compone di pochi ma forti concetti. In questo modo, sapendo come ragionano i locali, vivrai un felice soggiorno ed eviterai spiacevoli inconvenienti dovuti ad incomprensioni con gli indigeni. E’ inoltre importante sapere che i seguenti modi di pensare si intensificano in maniera direttamente proporzionale alla quota e inversamente proporzionale alla quantità di ossigeno nell’aria. Per cui, più salite in valle e più questi concetti saranno sentiti intensamente.

Proprietà privata
  • Quel che è mio è mio
  • Quel che è tuo è da verificare che sia proprio tuo perché secondo me è mio
  • Sul mio terreno non si passa nemmeno a piedi in pantofole
  • Mappe, cartine e guide che indicano un sentiero GTA, Occitano o di altro tipo sul mio terreno, sono sicuramente sbagliate
  • Il Codice Civile in Val Maira non è considerato legge, ma un consiglio
  • Il sindaco è mio cognato, quindi ho comunque ragione io
  • La proprietà privata, in Val Maira è PIU’ privata
  • Se mi dai dei soldi,ne possiamo parlare. Se i soldi sono tanti possiamo parlare di qualunque cosa
Viabilità
  • Se ti incrocio in auto lungo le strade della Val Maira, io non freno: accelero
  • I trattori e le Panda hanno sempre e comunque la precedenza. Che lo vogliate o no
  • In valle dopo le otto di sera è vietato guidare sobri
  • Se parcheggiate sul mio prato, vi rigo la macchina
Economia
  • Se date dei finanziamenti al mio vicino di casa, li dovete dare anche a me
  • Se mi date dei finanziamenti non vincolati per promuovere il turismo, li userò per rifarmi la baita
  • Se mi date dei finanziamenti vincolati, mi rifarò la baita,ma la chiamerò “agriturismo”
  • Se non mi date dei finanziamenti, siete dei terroni
Accoglienza
  • I turisti in Val Maira non sono ben visti
  • Gli stranieri in Val Maira non sono ben visti
  • Tu non sei ben visto
  • Anche i vicini di casa sono guardati con sospetto
vi auguriamo un felice soggiorno!

Mondo cane












Non poteva mancare un "forse non tutti sanno che" targato India, un paese che per le curiosità è sempre avantissimo

- Tequila, vuoi tu prendere la qui presente Pimpa come tua legittima sposa?
- Wof!
- Bene, puoi leccare la sposa
Si è svolta più o meno così la cerimonia di nozze tra cani che si è tenuta sabato scorso a New Delhi. Diverse coppie di cani sono state agghindate coi vestiti da cerimonia, hanno sfilato su petali di rosa ed infine sono state sposate con rito indù.

Gli abusi e le violenze sugli animali avevano già raggiunto livelli inaccettabili...ma arrivare addirittura il matrimonio è veramente troppo!

Fonti: il Times, l'Unione Sarda

A che ora è la fine del mondo?














Il 10 settembre 2008, al Centro di Ricerche Nucleari di Ginevra prenderà il via un esperimento in cui verranno fatte scontrare particelle atomiche per ricreare le condizioni che c'erano al momento del Big Bang, e capire così come si è formato l'universo. Alcuni però temono che questo genererà un piccolo buco nero, che si ingoierà la Terra. La fine del mondo è quindi vicina? Ecco come risponde un amico che è del settore: "Quasi sicuramente è una balla che l'accensione del Large Hadron Collider creerà un buco nero.... comunque vale la pena di provare!". Inquietante la parola "quasi".
Ma c'è una cosa ancora più interessante. Nell' articolo si dice che il buco nero generato impiegherà quattro anni a fare scomparire il nostro pianeta.
Pensate che curiosa coincidenza: il calendario Maya indicava la fine del mondo nel 2012!
Quindi mi raccomando, già lo sapete, non prendete impegni oltre sabato 22 dicembre 2012..

Fauna locale














La mia valle riserva sempre delle sorprese. E’ la valle delle meraviglie, praticamente. Quando vai a farti una camminata, non sai mai in cosa potresti imbatterti. Come ho già raccontato, è frequente incontrare indigeni che ti fanno capire a gesti e grugniti che stai invadendo il loro territorio. Ma se sei fortunato potresti fare anche altri tipi di incontro. Qualche giorno fa è successo che lungo i pendii del monte Chersogno è stata avvistata una coppia di Lama. L’animale che sputa. Peruviano. Come diavolo ci siano arrivati in Val Maira, nessuno lo sa.

Le ipotesi che ho fatto sono le seguenti:
  • Teletrasporto (escluso,sennò oltre ai lama avrebbero avvistato anche il capitano Kirk)
  • Hanno preso l’aereo come normali turisti (improbabile,i lama odiano volare)
  • Sono venuti in gommone come profughi (escluso, con le zampine non riescono a timonare)
  • Sono stati scambiati con due mucche della Val Maira in segno di fraternità tra popoli. (impossibile per tre motivi: 1-non sono state avvistate mucche valmairesi sul Machu Picchu; 2-i valmairesi non si separerebbero mai dai propri bovini; 3-i valmairesi non conoscono il concetto di fraternità. Solo quello di belligeranza)
  • Sono nati qui (possibile, magari da una mutazione dovuta all’uranio presente in valle..ma addirittura due è poco probabile!)
  • Una coppia di fidanzati che facevano un giro in montagna sono stati trasformati in lama da Giove per gelosia (improbabile,il Chersogno non è l’Olimpo)
  • Sono due sagome di cartone messe lì dal primo aprile (escluso: si muovevano e sputavano davvero)
  • Sono scappati da uno zoo (naaaa..Moira non abbandonerebbe mai i suoi camelidi)
  • E’ una mossa pubblicitaria della Gillette per promuovere il nuovo bi-lama (forse)
  • Ce li hanno paracadutati gli americani per scherzo
In ogni caso la cosa mi piace, spero anzi di avvistare presto anche due foche monache al Lago Resile e qualche canguro che pascola nei prati di san Damiano!

Prooooostitute







Google, ormai lo sappiamo, è uno strumento di una potenza incredibile. Forse il sito più potente e completo che c'è in internet. Dietro la canonica pagina bianca si nascondono infiniti programmi e utilities che uno non riesce nemmeno a immaginarsi, continuo a scoprirne sempre di nuove. Questa è una delle curiosità: sulle mappe c'è la possibilità di segnalare dei luoghi di interesse, "taggandoli" ovvero etichettandoli e raggruppandoli per categoria. Gli utenti possono quindi sbizzarrirsi. Tra le mappe, ad esempio si trova addirittura la collocazione delle prostitute. Qua c'è un esempio per Torino, ma in altri posti sono ancora più dettagliati, arrivando addirittura a dire i servizi offerti dalle singole signorine, le tariffe, il paese d'origine,il nome e altro ancora. Quando si dice essere organizzati!

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.