Peso (i)netto














Mi sono pesato la testa sulla bilancia.

E' successo che eravamo in un bar-pasticceria, dove ti vendono anche paste sfuse quindi hanno questa precisissima bilancia elettronica messa lì su un bancone. Ci butto sopra una mano mentre la cameriera non guarda e scopro con gioia che pesa alcuni etti.

Decido allora di pesarmi la testa.
Era presente anche una mia amica (la stessa delle zone umide) che mi dice: "Se lo fai ti do 5 euro".

Detto fatto, mi corico con la testa sul piatto della bilancia canticchiando "Il mio cervello non pesa un kilo...".

Scopro subito la mia inettitudine ad autopesarmi perché purtroppo da quella posizione non riesco a leggere il display. E i miei amici sono troppo impegnati a dirmi di levarmi di lì che nessuno di loro l'ha letto, così ora non so quanto pesi la mia testa.

Che poi è difficile da calcolare perché bisogna tenere conto del peso del berretto che indossavo e fare la tara.

Anche se, a pensarci bene, la tara alla testa ce l'ho e mica me la posso levare.

1 commenti:

PuroNanoVergine ha detto...

Più che pesante è meglio che sia una testa pensante.
Le due cose sono direttamente proporzionali ?
Boh :-)

Discolpatore

Ogni riferimento a cose,
persone, animali realmente esistenti
sono non voluti e frutto di fantasia.

Della VOSTRA fantasia.

Infatti anch’io sono frutto della vostra immaginazione e non esisto.

Per cui se vi sentite offesi e/o turbati e/o chiamati in causa e/o indignati da questi testi, dovete prendervela solo con voi stessi.

O al limite con il vostro psicologo, che sta facendo un pessimo lavoro.

Archivio blog

Copyright

Creative Commons License
Campi di Fulmicotone by Il Fulmicotonato è sotto una Licenza Creative Commons.